Le Scarpe

In: Novità Colpire: 1590

Le Scarpe

Il modello di un paia di calzature viene determinato principalmente da come è stato realizzato, per distinguere i vari tipi di scarpe si operano le seguenti classificazioni.

Scarpe con stringhe, possono avere l’allacciatura chiusa ed in questo caso si chiamano Oxford o come le chiamiamo noi in Italia: Francesine.

Quando hanno l’allacciatura aperta prendono il nome di Derby

Altre due categorie sono classificate in base all’assenza delle stringhe dove troviamo le scarpe con fibbia ed il Mocassino.

La Oxford o Francesina è di certo il modello più elegante di scarpa da uomo: le stringhe infilate nelle cinque coppie di occhielli chiudono la calzatura in modo cosi perfetto da lasciare vedere solo l’estremità superiore della linguetta.

Il prototipo di questa calzatura è stato fabbricato per la prima volta nel 1830 e tutt’oggi rappresenta un classico immancabile nel guardaroba di un uomo elegante.

Questo tipo di scarpa è adatta ad un piede sottile con il collo basso.

Il modello Derby è l’ideale per gli amanti delle calzature a pianta larga e per chi ha il collo più alto della media infatti grazie all’allacciatura aperta il piede si infila più facilmente ed inoltre la distanza tra i due gambetti dove si infilano le stringhe può essere regolata più efficacemente.

La Monkstrap o Derby con Fibbia è un modello a se stante e si chiama cosi dall’inglese Monk poiché ricorda i sandali dei monaci.

La fibbia viene fissata ad uno dei due gambetti mentre l’altro ha il cinturino di pelle con il quale viene allacciata.

Il grande vantaggio di questa calzatura è la comoda chiusura.

Il Mocassino nasce come calzatura degli Indiani d’America che utilizzavano un solo pezzo di pelle per la costruzione di questa scarpa leggera e flessibile da sempre, talmente comoda che alle volte ci si dimentica di calzarla.

In Inglese si chiamano Slipper che deriva dal verbo To Slip: tutto ciò che si deve fare è semplicemente infilare il piede dentro!

Commenti

Lascia il tuo commento